Home » Libri di primavera » Pagina 2

Libri di primavera

L’imperatore inesistente 

Jean-Baptiste Pérès, richard whately, aristarchus newlight

Questa è proprio una chicca da intellettuali. Tre autori in un unico obiettivo: dimostrare l’inesistenza di NapoleoneAvete letto bene. Si tratta di tre eruditi vissuti tutti nella prima metà del XIX secolo che, prendendosi gioco della filosofia illuministica, cercano di dimostrare che Napoleone non è mai esistito. Siete in camera vostra, il sole è tramontato. Avete appena finito di leggere Quel che resta del giorno  e volete tirarvi su il morale. Non volete qualcosa di impegnativo, non volete reggere tra le mani un volume pesante che poi se vi stancate ve lo fate anche cadere in faccia e pensate a quanto siano comodi gli ebook in queste occasioni.

Ebbene, L’imperatore inesistente è il libro che fa per voi. È un piccolo gioiellino di Sellerio, è tutto prezioso. La filigrana della carta, la copertina minimale e ruvida, il piccolo formato al quale questa elegante casa editrice ha abituato i suoi lettori. In citazione le parole tratte direttamente dal sito della casa editrice per definire lo stile di questa collana particolare, “il divano“:

51yZVD49-VL._SR600,315_PIWhiteStrip,BottomLeft,0,35_SCLZZZZZZZ_
Sellerio, 7 euro

Nata nel 1989, la collana rinvia col nome al persiano Diwan che era sia il libro delle rime del poeta che il sofà sul quale giacevano i ministri del re. Il termine, dunque, evoca le meraviglie dell’ozio, quando la mente, avventurandosi nelle speculazioni dell’intelligenza, si libera ai sogni e alla fantasia. Ne Il divano figurano, dunque, libri divaganti e originali, fatti ignoti e stravaganti, curiosità letterarie di grande ricchezza intellettuale e di raffinata eleganza. In una veste grafica curata, una sovracoperta di carta pregiata lavorata a mano e una illustrazione a colori applicata, i piccoli tascabili dal prezzo contenuto, stampati su carta vergata, si sono presto imposti in libreria e all’attenzione dei lettori. Un serbatoio di novità per appassionati di testi insoliti e scritti bizzarri.

Orgoglio e Pregiudizio illustrato da Alice Pattullo 

jane austen 

 

Jane Austen è la primavera. E anche l’estate, l’inverno e l’autunno. Sei triste? Leggi EmmaSei felice? leggi PersuasioneLa noia ti tormenta? Leggi L’ Abbazia di Northanger. La confusione della vita moderna ti tormenta? Le tribolazioni di Fanny, la protagonista di Mansfield Park faranno sparire tutto il resto.

Scriverò di Jane Austen, ma non è questo il momento. Basti per ora dire che è il mio punto di riferimento, il mio metro di giudizio quando leggo e giudico qualsiasi libro. È il motivo per cui amo così tanto la letteratura.

9788817092975_2_0_604_75
“È una verità universalmente riconosciuta, che uno scapolo in possesso di una discreta fortuna debba essere in cerca di una moglie”.

Ho scelto questa particolare edizione di Orgoglio e Pregiudizio per i colori allegri, per la bellezza delle illustrazioni, per il meraviglioso dialogo che l’illustratrice Alice Pattullo è riuscita a creare con i luoghi (basta aprire il libro e perdersi nei giardini di Pemberley), con i personaggi, con le emozioni.

9788817092975_0_0_1287_75
Rizzoli, 25 euro

Da leggere in ogni momento della giornata, in un bel giardino tutto colline, con il cinguettio degli uccellini intorno e la sensazione che da un momento all’altro Elizabeth e le sue sorelle verranno a prendervi per portarvi a ballare.

 

Ale

Un pensiero su “Libri di primavera

Rispondi

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: